CERTIFICAZIONE EAC

Export-Import Russia Bielorussia Kazakistan Armenia Kirghizistan

Certificazione di conformità prodotto e marcatura EAC per esportare / importare in EAEU

I Regolamenti Tecnici EAEU TR e CU TR dell’Unione Economica Eurasiatica EAEU entrati in forza finora sono 38, altri sono prossimi ad entrare. Le norme tecniche stabiliscono per ogni tipo di prodotto o gruppo, per l’immissione in commercio, i requisiti degli stessi, produzione, installazione, messa in servizio, funzionamento, stoccaggio, trasporto, vendita e smaltimento, nonché le regole di identificazione, moduli, schemi e procedure di valutazione e conferma di conformità. Possono contenere requisiti per la terminologia, imballaggio, etichettatura, requisiti e misure sanitarie e fitosanitarie (SPS). Dopo una corretta valutazione della conformità, i prodotti devono essere contrassegnati con il marchio di conformità EAC. Il segno EAC di conformità dichiara che il prodotto è conforme ai requisiti di sicurezza applicabili dalle normative tecniche. Solo allora il prodotto può essere immesso sul mercato dell’Unione Economica Eurasiatica.

Il mercato russo offre molte opportunità di business e, per le aziende che desiderano investire e vendere la conoscenza dei requisiti tecnici è essenziale per realizzare prodotti conformi alle disposizioni di legge. Per esportare in Russia, Belarus, Kazakhstan, Armenia e Kyrgyzstan, oggi i Paesi membri dell’Unione Economica Eurasiatica (sigla EAEU, ex Customs Union / CU), bisogna dimostrarne la conformità ai Regolamenti Tecnici CU / EAEU TR.

Con i Regolamenti Tecnici EAEU TR e CU TR, che sono simili a delle direttive e comprendono tutti i requisiti per l’intero ciclo di vita del prodotto, l’Unione EAEU (sito istituzionale www.eaeunion.org) ha introdotto la marcatura EAC = Eurasian Conformity, l’unica che attesta la conformità del prodotto ai Requisiti Essenziali di Sicurezza. Con un’unica certificazione di conformità CU / EAEU TR si aprono così le porte di 5 mercati diversi: Russia, Bielorussia, Kazakistan, Armenia e Kirghizistan. Il marchio EAC deve obbligatoriamente essere apposto su un prodotto quando la regolamentazione tecnica lo preveda. La certificazione è obbligatoria per i prodotti dell’Elenco Unico dei prodotti soggetti ad obbligo di valutazione (Conferma) di conformità nel quadro dell’Unione Economica Eurasiatica con l’emissione di documenti uniformi: il Certificato e la Dichiarazione di conformità EAC. Se correttamente apposta, la marcatura EAC conferisce al prodotto il diritto allo sdoganamento, vendere, usare, messa in servizio e libera circolazione in tutto il territorio degli stati membri. Tutti gli Stati membri devono garantire la libera vendita dei prodotti marcati EAC. Le regole tecniche, di sicurezza e inerenti l’Accordo sulle misure sanitarie e fitosanitarie (SPS), dove applicabili, sono valide in tutti i Paesi aderenti, comprese le regole da applicare alle produzioni straniere. Tutti gli operatori sono tenuti ad osservarle, ai processi di conformità e alla conseguente certificazione, necessaria per poter collocare beni in modo ufficiale sui mercati interni dell’Unione EAEU. L’immissione sul mercato di prodotti senza corrispondente marcatura è vietato e punito dalla legge fino alla loro confisca.

La fase transitoria è scaduta il 15/03/2013 ed i precedenti certificati di conformità prodotto GOST nazionali non sono più validi. E’ obbligatoria la Certificazione / Dichiarazione di conformità secondo i nuovi Regolamenti Tecnici CU / EAEU TR dell’Unione Economica Eurasiatica con marcatura EAC.

Lista dei Regolamenti Tecnici CU / EAEU TR

  

TR CU 001/2011 Sulla sicurezza veicoli ferroviari (regolamentazione tecnica IRIS dell’Unione Doganale).

TR CU 002/2011 Sulla sicurezza dei treni ad alta velocità (regolamentazione tecnica IRIS dell’Unione Doganale).

TR CU 003/2011 Sulla sicurezza dell’infrastruttura ferroviaria (regolamentazione tecnica IRIS dell’Unione Doganale).

TR CU 004/2011 Sulla sicurezza delle apparecchiature a bassa tensione (regolamentazione tecnica LVD dell’Unione Doganale).

TR CU 005/2011 Sulla sicurezza dell’imballaggio (regolamentazione tecnica Packaging dell’Unione Doganale).

TR CU 006/2011 Sulla sicurezza dei fuochi d’artificio.

TR CU 007/2011 Sulla sicurezza dei prodotti per bambini ed adolescenti (esclusi da obbligo di certificazione Registrazione Statale).

TR CU 008/2011 Sulla sicurezza dei giocattoli.

TR CU 009/2011 Sulla sicurezza dei profumi e dei cosmetici (esclusi da obbligo di certificazione Registrazione Statale).

TR CU 010/2011 Sulla sicurezza di macchinari ed attrezzature (regolamentazione tecnica Macchine dell’Unione Doganale).

TR CU 011/2011 Sulla sicurezza ascensori e gru (regolamentazione tecnica Ascensori dell’Unione Doganale).

TR CU 012/2011 Sulla sicurezza macchine e apparecchiature Ex usate in zone pericolose (regolamentazione tecnica IECEx & ATEX dell’Unione Doganale).

TR CU 013/2011 Sulla qualità del carburante.

TR CU 014/2011 Sulla sicurezza delle strade.

TR CU 015/2011 Sulla sicurezza dei cereali (regolamentazione tecnica sulla sicurezza Alimentare dell’Unione Doganale).

TR CU 016/2011 Sulla sicurezza apparecchi funzionanti a combustibile gassoso (regolamentazione tecnica sulla sicurezza degli Apparecchi a Gas dell’Unione Doganale).

TR CU 017/2011 Sulla sicurezza dei prodotti dell’industria leggera (regolamentazione tecnica dell’Abbigliamento, compreso tessile, biancheria, maglieria, calzature, ecc. e loro etichettatura dell’Unione Doganale).

TR CU 018/2011 Sulla sicurezza dei mezzi di trasporto su ruote (regolamentazione tecnica del settore Automotive dell’Unione Doganale).

TR CU 019/2011 Sulla sicurezza dei dispositivi di protezione individuale (regolamentazione tecnica sui DPI dell’Unione Doganale).

TR CU 020/2011 Compatibilità elettromagnetica (regolamentazione tecnica EMC dell’Unione Doganale).

TR CU 021/2011 Sulla sicurezza dei prodotti alimentari (regolamentazione tecnica sulla sicurezza Alimentare dell’Unione Doganale).

TR CU 022/2011 Sull’etichettatura dei prodotti alimentari (regolamentazione tecnica sulla sicurezza Alimentare dell’Unione Doganale).

TR CU 023/2011 Sulla sicurezza per prodotti a base di succo e prodotti a base di frutta e verdura (regolamentazione tecnica sulla sicurezza Alimentare dell’Unione Doganale).

TR CU 024/2011 Sulla sicurezza per prodotti ottenuti da oli e grassi animali e vegetali (regolamentazione tecnica sulla sicurezza Alimentare dell’Unione Doganale).

TR CU 025/2012 Sulla sicurezza dei mobili.

TR CU 026/2012 Sulla sicurezza delle piccole imbarcazioni.

TR CU 027/2012 Sulla sicurezza di alcuni tipi di alimenti specializzati, compresi quelli per il trattamento dietetico e per la nutrizione preventiva dietetica (regolamentazione tecnica sulla sicurezza Alimentare dell’Unione Doganale).

TR CU 028/2012 Sulla sicurezza degli esplosivi.

TR CU 029/2012 Sulla sicurezza degli additivi alimentari, aromatizzanti e coadiuvanti tecnologici (regolamentazione tecnica sulla sicurezza Alimentare dell’Unione Doganale).

TR CU 030/2012 Sulla sicurezza dei lubrificanti, oli e fluidi speciali.

TR CU 031/2012 Sulla sicurezza dei trattori agricoli e forestali e dei loro rimorchi.

TR CU 032/2013 Sulla sicurezza degli apparecchiature a pressione (regolamentazione tecnica PED dell’Unione Doganale).

TR CU 033/2013 Sulla sicurezza del latte e prodotti della filiera lattiero casearia (regolamentazione tecnica sulla sicurezza Alimentare dell’Unione Doganale).

TR CU 034/2013 Sull’igiene e sicurezza delle carni e prodotti derivati (regolamentazione tecnica sulla sicurezza Alimentare dell’Unione Doganale).

TR CU 035/2014 Sui requisiti dei prodotti del tabacco e prodotti correlati.

NEWS
EAEU TR 036/2016 Requisiti per i Gas di Petrolio Liquefatti GPL per uso come combustibile.

EAEU TR 037/2016 Limitazioni dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche AEE (regolamentazione tecnica RoHS dell’Unione EAEU).

EAEU TR 038/2016 Sulla sicurezza delle attrazioni.

EAEU TR 039/2016 Requisiti per fertilizzanti minerali.

EAEU TR 040/2016 Sulla sicurezza del pesce e dei prodotti ittici (regolamentazione tecnica sulla sicurezza Alimentare dell’Unione EAEU).

EAEU TR 041/2017 Sulla sicurezza dei prodotti chimici (regolamento tecnico REACH e CLP dell’Unione EAEU).

EAEU TR 042/2017 Sulla sicurezza dei parchi giochi per bambini.

EAEU TR 043/2017 Sulla Sicurezza antincendio e attrezzatura antincendio.

EAEU TR 044/2017 Sulla sicurezza dell’acqua potabile confezionata, compresa l’acqua naturale minerale (regolamentazione tecnica sulla sicurezza Alimentare dell’Unione EAEU).

Attenzione! Oggigiorno il Cliente chiede, come per legge, la Certificazione di conformità EAC anche per i componenti e le parti di ricambio. Inoltre, possono essere applicati più Regolamenti Tecnici riferiti al prodotto, alla categoria, ecc. per cui è consigliabile un’analisi integrata dei stessi. Potrebbero essere necessari uno o più certificati. Infatti, a seconda del codice doganale applicabile corrisponde una specifica procedura che impone una combinazione di certificati.

Per Richiesta Preventivo accedere ai nostri servizi online e compilare uno dei diversi questionari informativi disponibili sul sito www.arscon.eu o vengono inviati su richiesta.

Valutando il presente costruiamo il futuro! EAC EXPERT

RICHIESTA PREVENTIVO CERTIFICAZIONE EAC

Assistenza Clienti


LINKEDINFACEBOOKGOOGLE PLUSYOUTUBE

ARSCON è associata

TORNA SU